EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

L’undici novembre, san Martino e la sua leggenda

L’undici novembre è il giorno di san Martino. Scopriamo la bellissima leggenda di san Martino per i nostri bambini.

L’undici novembre, san Martino

Le leggende sul vescovo di Tours sono molte numerose.

Martino era un giovane soldato pagano.

Secondo una storia antica, un giorno ottenuta la licenza si mise in marcia per tornare a casa. Martino, ben avvolto nel suo mantello, salì sul suo cavallo, nonostante fosse un pomeriggio ventoso e freddo. Poco dopo, il soldato vide un mendicante che tremava di freddo. Subito si fermò e con la sua spada tagliò il mantello. Riprese il viaggio ed iniziò a nevicare. Martino notò che a bordo strada giaceva una persona in là con gli anni, con indosso poche vesti. Fermato il cavallo taglia ancora il mantello, ricopre il pover’uomo e riparte. La notte diventa sempre più fredda e la strada da percorre è ancora lunga. Improvvisamente, il soldato intravede una persona che stenta a camminare. Decide di regalargli l’ultima parte del suo mantello, nonostante il gelo. Quando Martino risale sul suo cavallo, il tempo migliora e la neve smette di cadere. Raggiunge velocemente un’osteria, dove trova riparo. Durante la notte ha un sogno premonitore. Vede Gesù che gli svela che era proprio lui il povero al quale aveva regalato il suo mantello. Il giorno dopo, il pagano Martino decide di convertirsi e si fa battezzare.

L’estate di san Martino

Per ringraziare Martino del suo gesto di altruismo i giorni dopo l’undici novembre sarebbero caldi e soleggiati. Il proverbio afferma che “L’estate di san Martino dura tre giorni ed un pocolino”. Solitamente, si tratta di un breve periodo di clima insolitamente mite. In occasione dell’11 novembre è tradizione assaggiare il vino novello, accompagnato dalla caldarroste. Per questo giorno di festa è consuetudine mangiare carne, soprattutto  di oca e di maiale, zucca, frittelle e castagne. Il pasto si completa con i dolci tipici come i biscotti di frolla, tipici del Veneto, o quelli siciliani arricchiti con la ricotta.

La foto è tratta da tg24.sky.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *