EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Regali e galateo, le regole da ricordare

Regali e galateo. Durante le festività di Natale è ancora più importante conoscere il galateo relativo ai doni.

Regali, galateo per chi riceve
Quando si riceve un dono è essenziale ringraziare. E’ una regola fissa, e basilare, che non deve mai venir meno, neanche quando il regalo non è gradito. In linea di massima, è preferibile non palesare la propria insoddisfazione per quanto ricevuto. Soltanto in pochissimi casi, per esempio se l’indumento è di una taglia sbagliata, e con persone intime si può chiedere la sostituzione.
Il bon ton suggerisce di scartare il pacchetto in presenza della persona che lo ha fatto ma esistono delle deroghe. Può accadere che lo scambio dei doni avvenga in ufficio o in riunioni particolarmente affollate. In queste situazioni può essere preferibile rimandare l’apertura, a patto che poi si ringrazi personalmente ognuno. Se non è possibile ringraziare di persona si può rimediare con un bigliettino o con una telefonata.
Può accadere di vivere l’imbarazzo di essere l’unica persona a non ricevere un dono. Se dovesse succedere è opportuno sorvolare, evitando qualsiasi polemica. Non è infrequente che nella frenesia dei giorni natalizi si facciano degli errori dovuti alla fretta.

Bigliettini d’auguri
I bigliettini d’auguri oggi sono decisamente meno diffusi rispetto ad un tempo. Accompagnare un dono con un bigliettino compilato di proprio pugno è però un gesto di educazione e cortesia. Inoltre, il destinario sarà favorito nel caso dovesse ringraziare in un secondo momento. Nei biglietti d’augurio si possono scrivere poesie, strofe di canzoni o semplici frasi. Se si preferisce si possono compilare con pensieri personali. Molto importante non dimenticare mai di firmarli. In commercio si trovano bigliettini adatti ad ogni esigenza e gusto. E’ bene sceglierli con attenzione, facendo riferimento a colui al quale sono destinati. Per i bambini andaranno benissimo colorati e divertenti mentre per gli zii meglio optare per un cartoncino più sobrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *