EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La Befana, la leggenda


La Befana è un giorno di festa nazionale e ricorre il 6 gennaio. Per la Befana il mio i più piccoli, ma non soltanto, ricevano colorate calze con dolcetti e frutta secca .

La Befana, calze fatte in casa
Le calze della Befana sono una tradizione antica che piace a bambini ed adulti. Da acquistare già pronte è possibile farle a casa con l’aiuto dei piccoli. Si crea la forma di una grande calza su un cartoncino e poi si ritaglia su uno scampolo di stoffa. E’ sufficiente unire i lembi con della colla adatta, che si trova anche al supermercato, o con ago e filo.
In alternativa si possono riutilizzare calzettoni e calzini, soprattutto se di taglia abbondante.
La calza si può abbellire applicando nastri, bottoni colorati, perline o con della semplice colla glitter. All’interno si possono mettere caramelle, cioccolatini, lecca lecca, frutta secca, castagne ma anche mandarini e dolcetti. I bambini saranno contenti di ricevere torroncini, pupazzetti ed altri giocattoli, gessetti e pennarelli.

La Befana, la leggenda

La leggenda racconta che la Befana fosse una povera vecchietta. Una notte, i Re Magi bussarono alla sua porta per chiedere quale fosse la strada per Betlemme. La signora però non sapeva aiutarli e quando le chiesero di un andare con loro per vedere Gesù bambino lei si rifiutò. La Befana però si pentì subito della decisione presa e così decise di raggiungerli. In un grande sacco mise frutta, castagne e dolcetti per donarli a Gesù. Purtroppo i Magi si erano allontanati velocemente e la vecchina non riuscì a trovarli. Così torno verso casa lasciando i suoi regali in tutte le case. Da allora in poi la notte fra il 5 ed il 6 gennaio, la Befana riempie le calze dei più piccoli con balocchi e dolcetti. Invece, il carbone dolce è riservato ai bimbi che non hanno fatto qualche marachella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *