EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Ognissanti, le origini e gli eventi

 

ognissanti

Ognissanti o Tutti i Santi è un giorno di festa nazionale. La celebrazione di Ognissanti cade il primo novembre ed è dedicata a tutti i Santi, compresi quelli non canonizzati.


Ognissanti, la storia
La festa di Ognissanti ha origini remote e si ricollega ai riti agrari che segnavano l’inizio dell’inverno. Papa Bonifacio IV decise di introdurre il giorno di Ognissanti in sostituzione delle antiche celebrazioni pagane.
Bisogna però aspettare il 1480 perché papa Sisto IV stabilisca l’ufficialità della festa di Ognissanti in tutto l’Occidente. Il giorno successivo è invece dedicato alla commemorazione dei defunti.
Lo Stato Italiano nel 1949 ha stabilito che il primo novembre sia un giorno di festa nazionale.
Per Tutti i Santi e per il giorno dei morti è consuetudine preparare piatti tipici a base di fave, carne di maiale e frutta secca. In tutte le regioni si cucinano dolci speciali come le ossa dei morti o il pane dei morti.

Ognissanti 2018, gli appuntamenti
Il ponte di Ognissanti segna l’avvio della stagione turistica invernale. Lungo tutto lo stivale italiano è possibile partecipare ad eventi e sagre dove apprezzare i manufatti e le delizie locali.
A Napoli i bambini ed i loro genitori possono partecipare ad Halloween al Castel dell’Ovo; il primo ed il due novembre a partire dalle ore 10.00.
A Volterra giovedì primo novembre 2018 si tiene la sagra del tartufo mentre a Marcetelli quella della casta rossa. In Piemonte a Baceno a partire dal primo fino al 4 novembre si può visitare la sagra “Melemiele” dedicata ai prodotti dell’artigianato e dell’alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *