EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

I dolci di Halloween della tradizione

I dolci di Halloween sono golosi e colorati. L’origine dei dolci di Halloween è piuttosto antica e prende origine in Irlanda per poi diffondersi negli Usa.

I dolci di Halloween della tradizione

Halloween è una festività di origine celtica che celebrava non soltanto la fine della bella stagione ma anche il ritorno sulla terra dei morti. Nel corso del XIX le migrazioni dall’Irlanda verso gli Usa hanno propagato queste usanze che negli ultimi decenni si sono imposte anche in Italia.
Il giorno di Halloween è tradizione preparare dolci a base di zucca come la pumpkin pie, un guscio di pasta croccante farcito con purea di zucca aromatizzata con noce moscata ed altre spezie.
Tradizionale dell’Irlanda e molto antico è il barm brack, un pane dolce profumato con tè nero e arricchito con uvetta ed altri ingredienti. Al suo interno vengono inseriti piccoli oggetti dai quali i commensali potranno trarre dei presagi per il futuro.
Tipico del 31 ottobre anche la soul cake, una piccola tortina morbida.

I dolci di Halloween di oggi
Più recentemente per il 31 ottobre è consuetudine preparare dolci dall’aspetto spaventoso. Dita di strega, bare ed ossicini sono soltanto alcuni dei piatti mostruosi che si cucinano in questa occasione.
Per questa festa le torte si trasformano in enormi ragnatele, in fantasmi o zombie mentre i muffin vengono decorati con gufi, cappelli da strega e inquietanti pipistrelli.
Oltre oceano fra i dolci più conosciuti di Halloween ci sono le mele caramellate, protagoniste anche delle feste dei più piccoli.
Sulla tavola di Halloween non può mancare un cocktail come il sangue di vampiro il cui colore rosso si ottiene con succhi vegetali, per esempio di barbabietole o melagrane.
Anche le ricette salate vengono adattate allo spirito magico del 31 ottobre. Il pasto può comprendere frittelle di cervello, ragni e mummie ma anche bulbi oculari ed altre prelibatezze mostruose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *