EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Carnevale, gli eventi più belli

Carnevale indica un lungo periodo di giorni e divertimenti che precede la Quaresima. Nel nostro Paese i festeggiamenti di carnevale sono spesso molto antichi e suggestivi. I giorni più spensierati dell’anno ripongono, molto frequentemente, riti precristiani e contadini.

Carnevale di Sauris e Castignano
Il carnevale di Sauris , in provincia di Udine, è veramente spettacolare e di origine remota. Il borgo, annoverato fra i più belli d’Italia, in questi giorni si anima con sfilate di maschere di legno capeggiate da Rolar e da Kheirar che rappresenta
Al termine della festa, caratterizzata dalla musica ci si ritrova nel bosco dove si accende un falò e si degustano piatti tipici.
Altrettanto suggestivo è il carnevale di Castignano, nel Piceno che vanta una lunga tradizione. Molto particolare la processione illuminata da piccole fiaccole, che in dialetto locale sono chiamati li moccule che si conclude con un grande falò. La sfilata, che si snoda per le vie del borgo, viene ritmata da uno strumento particolare la catubba.

Carnevale di Tricarico ed Alessandria del Carretto
A Tricarico, in provincia di Matera, il carnevale ripete il rito immutabile della transumanza. Le maschere hanno le di giovenche, vacche e tori dotati di campanacci ed addobbate con nastri colorati e pelli.
Durante l’ultimo giorno il grande fantoccio che rappresenta carnevale viene bruciato.
In Calabria nel borgo di Alessandria del Carretto, in provincia di Cosenza, durante i giorni più divertenti dell’anno sfilano le figure di U puhiciniell brutt’ e U puchiniell’ bell’. Si tratta di travestimenti particolari e colorati, impreziositi da nastri e maschere che rendono impossibile riconoscere chi le indossa. Anche in questo caso fra le strade viene portato un grande carro con su issata la Quaresima che rappresenta la fine del periodo di divertimento. Alessandria del Carretto è immerso nel meraviglioso parco nazionale del Pollino, del quale è anche il più centro posto alla maggiore altitudine.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *