EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Festa della mamma, biscotti alla ricotta

 

Domenica 14 maggio 2017 è la festa della mamma, una ricorrenza importante e festeggiata sin dagli inizi del XX secolo. L’idea di dedicare una giornata alle mamme è stata della signora statunitense Ann Reevers Jarvis che, negli ultimi decenni del 1800, si è battuta a favore dei diritti delle mamme. Il suo sogno è si è poi concretizzato grazie alla figlia Anna e dal 1914 si è iniziato a festeggiare, in modo ufficiale, il giorno delle mamme. Nel nostro Paese la festa della mamma cade la seconda domenica di maggio ed è un’occasione per donare alle nostre mamme un piccolo pensiero e la nostra compagnia. Per la festa della mamma possiamo preparare un dono genuino e buonissimo come i biscotti alla ricotta. Il dono per domenica 14 maggio si può completare con un bigliettino d’auguri personalizzato.

I biscotti alla ricotta per la festa della mamma possono essere preparati anche dai più piccoli, con la supervisione degli adulti durante le fasi più delicate, come la cottura al forno.

 

Festa della mamma, la ricetta dei biscotti alla ricotta

 

I biscotti alla ricotta sono un dolce leggero e primaverile, stagione nella quale questo versatile latticino è molto presente. Si possono gustare a colazione, merenda o a fine pasto, anche accompagnati con del gelato o della semplice crema pasticcera. Ecco come realizzarli.

Ingredienti:

200 grammi di farina

1 limone non trattato

150 grammi di ricotta vaccina

100 grammi di zucchero

1 uovo

½ bustina di lievito per dolci

Lavoriamo la ricotta molto bene ed uniamo la scorza di mezzo limone e lo zucchero; incorporiamo la farina setacciata e l’uovo. Per ultimo versiamo il lievito girando. Con le mani inumidite formiamo delle palline, trasferiamole su una teglia da forno imburrata e cuociamo per 20 minuti a 180 gradi. Appena sono dorati spegniamo e facciamo freddare. Si possono sistemare all’interno di una scatola di latta o in una bustina trasparente per alimenti.

 

Festa della mamma, idee per la presentazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *