EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Ti voglio molto bene papà; di Quinto Rocco

Figlia: “Papà, ti prego, non piangere, non voglio vederti soffrire così, oggi è
Natale e non voglio che tu piangi.”

Papà: “No, bambina mia, non sto piangendo, mi fanno solo male gli occhi.”

Bambina: “No, papà, questo non è vero. Lo so perchè tu piangi, è per la mamma che gli vuoi sempre bene. Dai, papà, non
piangere, vedrai che un giorno la mamma ritornerà.”

Papà: “Dai, cuore mio, adesso andiamo a letto, perchè sono le undici di sera e tu sei ancora sveglia.”

Bambina: “Ti voglio molto bene papà.”

Papà: “No, bambina mia, non sto piangendo, mi fanno solo male gli occhi.”

Bambina: “Si, papà, adesso vado a letto, ma dimmi: è vero che la mamma è bella come
me? Sai, è la signora della signora del secondo piano. E’ vero papà?”

Papà: “Si piccola mia, tua mamma era un angelo,  era bella come te.”

Bambina: “Perchè tu di dici che la mamma era un angelo?”

Papà: “Oh, piccola mia, anche tu hai diritto di sapere la verità: la mamma non c’è più con noi, e sta in cielo.” Bambina: “L’ho sempre pensato, papà, ma non ho pianto mai davanti a te per non farti soffrire molto di più.”

Papà: “No, bambina mia, non piangere adesso anche tu. Vieni, abbracciami e stringimi forte a te.”

Bambina: “Ti voglio molto bene papà.” Papà: “No, bambina mia, non sto piangendo, mi fanno solo male gli occhi.”

Bambina: “Buonanotte, papà.” Papà: “Buonanotte, cuore di papà.”

Composta da  Quinto Rocco insieme  ad  Armath,nel 1991.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *