EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Pasqua,lavoretti simpatici. Uova decorative, ecco qualche metodo facile

Pasqua è alle porte, abbellire la casa e far passare il tempo ai propri bambini è sicuramente importante anche perchè questo ultimo scorcio di inverno è molto piovoso quindi noioso.

Simbolo di Pasqua sono le uova e le uova si decorano!

Tanti ed interessanti sono i lavoretti fai da te con le uova.

Per esempio si possono fare le uova capellute, quelle di plastica decorate con elementi di spugna, uova sode colorate con tinte naturali, uova dipinte e scrap,uova di cartapesta, uova di pasta di sale, ma anche uova di spago, di lana, o semplicemente palloncini. Oggi vi proponiamo un modo antichissimo per colorare le uova.



In cucina disponiamo di molte sostanze coloranti naturali. Sono in fondo alimenti molto comuni. Pensate a quante volte vi siete macchiati le dita di rosso, con le cipolle di Tropea o con il cavolo viola o a quel colore ocra che vi ha lasciato la curcuma. E che dire della macchia di caffè? ma possiamo continuare con il verde degli spinaci o la bietola. Sta a noi scegliere il prodotto in base al risultato che vogliamo ottenere. Benissimo allora prendiamo delle comuni uova di gallina, possibilmente biologiche e mettiamoci all’opera. Il nostro risultato sarà un cestino colmo di gemme colorate

Vediamo come procedere.

Mettiamo in una pentola un quarto di litro d’acqua a cui aggiungeremo un cucchiaino di aceto e le sostanze che abbiamo scelto. Se ad esempio abbiamo a disposizione il cavolo viola ne metteremo nell’acqua, a bollire, 4 tazze finemente tagliato. Aggiungeremo invece alla nostra acqua un paio di cucchiai di curcuma se desideriamo il giallo , più abbonderemo e più il colore sarà intenso. Di barbabietole ne useremo un paio di tazze tagliate finemente. Quanto al marrone, con il caffè, partiremo da  250 ml di caffè ristretto.

Immergiamo le uova e lasciamo bollire per circa 15 minuti a fuoco basso. Togliamo le uova dalla tintura e riponiamole in un piatto. Ora si tratta di far brillare le nostre uova: Passiamo su ognuna un batuffolo di cotone imbevuto d’olio di oliva  e subito lucidiamole con un panno morbido.

Questo procedimento si può fare anche facendo rassodare le uova e poi immergerle nella tintura fredda che avrete ottenuto. Una raccomandazione: consumate le uova nel giro di qualche giorno. Buona Pasqua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *