EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Non è Carnevale se manca il costume di Jack Sparrow

Uno dei costumi più ambiti questo anno è sicuramente il  pirata Jack Sparrow.

Anche Jack Sparrow può essere costruito in economia.

Cosa serve?

  • camicia bianca, meglio larga con maniche molto ampie
  • pantaloni devono essere in stile “capri” di colore marrone, in alternativa va bene anche il nero
  • giubbotto in pelle o gilet
  • parrucca
  • cappello
  • accessori vari

Se la camicia non la si trova si può optare per una camicia bianca classica, meglio se ti taglia XL e aprire le maniche.

Se a vestirsi da piratessa è una donna allora anzichè pantaloni ottima idea è una gonna, meglio nera, ma benissimo anche una di quelle in jeans lunghe di qualche anno fa.  Se non si ha il giubbotto e nemmeno il gilet si può rendere a gilet qualche altro capo, importanza che sia scuro.

Il must però devono essere i capelli del pirata. Jack Sparrow:  capelli lunghi all’altezza delle spalle e il cappello a tricorno.

La parrucca va spettinata e resa cotonata, si possono anche  fare delle trecce e lungo una ciocca va messo un filo di perline.

Perline a gogò si possono mettere sia nei capelli che nel collo e nel braccio. La testa va poi coperta con una bandana nera o a righe e infine va messo il cappello tricorno.  Un vecchio bandana serve per la testa e sopra va messo il cappello che, se non lo si ha si può costruire con della stoffa e con una che ricoprirà una sagoma di forma triangolare.

Caratteristica principale del pirata Jack Sparrow sono i gioielli quindi… non dimentichiamoli, mai. In un negozio di giocattoli acquistiamo spada e pistola.

Ecco pronto il nostro pirata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *