EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Gatto con gli Stivali, un must per ogni Carnevale

Un costume di indubbio successo è quello de Il Gatto con gli Stivali.

Racconta Perrault che

“Un mugnaio lasciò per eredità ai suoi tre figli solo il mulino, un asino e un gatto. Il figlio maggiore ebbe il mulino, il secondo l’asino, e il più giovane solamente il gatto. Quest’ultimo non sapeva darsi pace per avere una parte così misera e si lamentava della triste sorte e della fame. Allora il Gatto prese a parlare e gli disse: – Non disperarti. Trovami un sacco e un paio di stivali per camminare in mezzo ai boschi e ti farò vedere che la sorte non è stata tanto cattiva con te quanto tu credi…”

“Il gatto con gli stivali”, è una storia antica che tutti per lo meno una volta hanno letto o sentito raccontare, infatti  Il gatto con gli stivali è stato rappresentato per la prima volta nel 1911, è in qualche modo una favola per i più piccoli ma non solo.

Il modo più semplice per trasformarsi nell’amatissimo gatto con gli stivali passa dal trucco, semplice, economico e facile per tutti. Ecco qualche utile istruzione

  •  Truccare le sopracciglia con un pennello sottile a punta tonda utilizzando molto nero, per effettuare il tratto ci consigliano di  procedere dall’interno verso l’esterno, l’estetista ci ha detto di partiredal punto più vicino al naso, seguendo la linea naturale delle sopracciglia e concludendo con una specie di virgola che va verso l’alto.
  • Fare l’occhio alla gatto ovvero: tracciare un segno nero sulla palpebra, procedendo dall’interno sino all’angolo esterno dell’occhio, il tutto poi terminerà tracciando una riga nera sulla palpebra. Rifinite gli occhi col bianco.
  • Il naso è importantissimo quindi con la matitona nera tracciamo il contorno  del naso e delle labbra . Il gatto ha il tartufo nero  così andrà colorata una parte del nostro naso sopratutto la punta.  Colorate anche il naso di nero, compresa la parte sotto alla punta.Con un grosso pennello a punta piatta ‘abbondante quantità di trucco bianco si passerà a colorare  il labbro superiore.
  • Passiamo ora alle guance dove il nostro gatto avrà i baffi, ecco quindi che con la matita nera, tracciamo quattro puntini su ciascuna guancia e po i baffi del gatto.
  •  Le labbra o meglio la parte che resta va  truccate di rosa  e terminata con il contorno con la matita nera.
Il volto così truccato volendo, specie nei bambini o se devi andare ad una sfilata anzichè in discoteca, si può ben abbinare con il costume! Ecco come lo possiamo realizzare insieme in modo molto economico.
Gli stivali se neri possono essere stivali che abbiamo già nella scarpiera mentre se non li abbiamo neri sarà opportuno realizzare dei sovrascarpe in panno nero.
Per quanto riguarda la parte più gattosa, si può comprare del pile arancione che prima di lavorare cureremo di striare un pò con delle spennellate di tempera bianca per rendere un pò il pelo del gatto meno omogeneo , immancabile poi il mantello nero, realizzato in panno o in pile, un cappello che si può sempre rivestire se nero non ne abbiamo ed una cintura, ottima quella per i jeans, il pantalone nero può essere benissimo un bel leggings,  poi lo spadino ovviamente si potrà acquistare e così via sulle onde della favola di Perrault.
Costume da Mediterranews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *