EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Natale per Parchi? Una idea affascinante

Natale per Parchi? Una idea affascinante Cosa fai a Natale? Perchè non scegli di andare a vedere  Parchi più Belli d’Italia,.

Il  Natale sarà così ricco di fascino e magia e dopo una visita di rito agli ultimi mercatini ogni Parco sarà una sorpresa tutta da scoprire.

Qualche idea?

Parco delle Terme di Levico. Fino al 6 Gennaio, il Parco delle Terme di Levico offre a tutti i suoi visitatori un incantevole itinerario alla scoperta dei gusti e sapori della Valsugana. Qui, infatti, nella splendida cornice invernale del parco, fatta di maestosi abeti rossi e rari abeti orientali (Picea orientalis), un caratteristico mercatino di Natale espone per la gioia del palato di grandi e piccini: gustosi prodotti tipici, specialità locali ma anche oggetti di artigianato artistico, tutto all’insegna della più autentica cultura popolare trentina.
Villa Borromeo Visconti Litta a Lainate (Milano). Amate il presepe e tutta la straordinaria arte che si cela dietro alla più semplice delle statuine? Allora il vostro parco è quello della Villa Borromeo Visconti Litta di Lainate. Qui, fino al 13 Gennaio 2013 si tiene infatti la quinta edizione della mostra “Il Presepe: Stupore per l’anima”. L’ingresso è libero e l’evento è accompagnato da dimostrazioni di creazione di un presepe in terracotta, canti del Coro Alpino Milanese, e dalle dolci note dei concerti: “Note di Natale” e “Classico ma non troppo”. Ma la magia del presepe non è solo prerogativa di Villa Borromeo. Villa Serra di Comago (Genova), fino al 5 gennaio propone la manifestazione “I Colori del Natale” con l’ottava edizione dell’esposizione di Presepi, la mostra di Presepi africani e il Presepe nel parco della villa realizzato con figure in legno. Durante l’ultimo giorno di programmazione, alle ore 15, verrà poi realizzato lo stupefacente Presepe Vivente con una cinquantina di figuranti. Un altro evento “presepiale” da non perdere è poi la 3aMostra – Concorso d’Arte Presepiale che si tiene dal 22 Dicembre al 6 Gennaio presso Villa Baruchello a Porto Sant’Elpidio (Fermo, Marche).
Invece per gli appassionati di botanica l’appuntamento ideale si svolge nei Giardini Botanici Hanbury a Ventimiglia (Imperia). Qui, infatti, venerdì 21 dicembre alle ore 10 si svolge la visita guidata “Le quattro stagioni ai Giardini Botanici Hanbury: l’Inverno”. Un appuntamento completamente dedicato agli aspetti e  di tutte le particolari caratteristiche inerenti al giardino “a riposo” durante la stagione invernale, quando i colori vivi degli agrumi e le rigogliose fioriture delle aloe si stagliano nell’azzurro del cielo e del mare.
Amate i concerti di Natale? Bene, il vostro parco è quello di Villa Medici Guilini a Briosco (Milano) che per il 22 dicembre, ha in programma un “Concerto e Cena di Natale” dedicato alla figura di Rossini che proprio quest’anno “festeggia” il suo 220° anno di nascita. Il concerto è realizzato da un duo pianistico sui pianoforti storici della collezione di Villa Medici, tra i quali un Pleyel come quello appartenuto al compositore, ora al Museo della musica di Bologna.
Per tutti quelli che passeranno il Natale con i propri piccoli, ilBioparco di Roma organizza sei giornate (26, 27 e 28 dicembre e il 4, 5 e 6 gennaio) dedicate alle famiglie. Attività di animazione con finalità educative sul tema “Animali Misteriosi” tra cui in particolar modo viene posto l’accento sul fantastico cavallo bianco con il corno attorcigliato, l’unicorno, gag, tombole nella sala degli elefanti e moltissimo altro ancora per un Natale veramente “a prova di bambino”.
Quest’anno avete voglia di festeggiare il capodanno in una maniera un po’ diversa? I Parchi più bell’ d’Italia hanno pensato anche a questo. A Gazzola (Piacenza), nel castello di Rivalta è in programma infatti il“Capodanno al Castello di Rivalta”. Il programma prevede: un concerto Gospel (ore 20,  ingresso gratuito) presso la chiesa del borgo, diverse visite guidate con animazioni per i bambini dal tema “Il Segreto del Fantasma”, prelibati cenoni presso i ristoranti di Gazzola e dulcis in fundo i tradizionali e coloratissimi fuochi d’artificio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *